Search   You are here:  AttivitàEco-Preboggion  
      
   
 Stampa   
 Preboggion    

L'Associazione Amici del Chiaravagna, il primo sabato di luglio, organizza l'oramai tradizionale "Preboggion di S.Alberto". Negli ultimi anni divenuto "Eco", con l'uso di materiali biodegradabili, evitando cosi' di mandare alcunchè a discarica.

L'allestimento viene fatto in piazza Tazzoli, dietro Piazza Baracca, nella piazza della giostra, e coinvolge il Municipio, i commercianti e numerosi volontari che si prestano a fornire manodopera per l'occasione.

QUI alcune immagini tratte dall'edizione 2013 che si è svolta eccezionalmente in Piazza dei Micone.

QUI le foto dall'edizione 2014

Giuseppe Marcenaro ha scritto nel suo "Le cronache di Sestri Ponente":

«Il meccanismo per allestire la festa "do prebuggion" era molto semplice. Quindici giorni, una settimana prima [...], i ragazzini di ogni quartiere, con cestine,sporte e sacchetti andavano cantilenando di porta in porta, di negozio in negozio "Niente per o prebuggion?" chiedevano i bambini. [...]

Questo era il procacciarsi le materie prime che venivano depositate in casa o in un locale adibito a luogo i raccolta dove "e donne" avrebbero diviso, organizzato e vagliato le provviste raccolte e il fatidico giorno le avrebbero destinate e cotte [...].

La "mangiata" consisteva, per la maggior parte dei casi, nell’obbligatorio "minestrun" fatto con tanti tipi di pasta, infatti tutte le manciate di spaghetti, di stelline, di trenette, i pacchetti dati ai ragazzini, finivano contemporaneamente nel capace pentolone che bolliva in un angolo della strada alimentato a legna e  che, per l’occasione, era stato prestato da qualche mensa di stabilimento. [...]

Per mangiare tutti assieme attorno alle tavole prestate dalla vicina "Cantina" o all’occorrenza realizzate con traballanti cavalletti, ogni bambino portava da casa la seggiola, il piatto per la minestra e quello per il secondo, il cucchiaio e la forchetta. [...]

Certamente il nome non derivava da Goffredo di Buglione poiché questo era frutto solo della mente dello storico genovese Michelangelo Dolcino, il quale era assai spiritoso. Però, visto l’allarmante successo ottenuto, questi in seguito ebbe cura di precisare che questa versione era "falsa davanti a Dio e davanti agli uomini". A dir la verità, anche nell’articolo originale, leggendolo bene, si capiva che Dolcino  scherzava: anche se poi qualcuno l’ha preso sul serio...

   
 Stampa   
Home:Chi siamo:Dicono di noi...:Tematiche:Attività:Link Utili:Archivio:Cookies: clicca QUI per info.
Copyright (c) 2019 Amici del Chiaravagna Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy